bordo
top
  • Home >>
  • Processo
sep

Banca del Latte Umano Donato di Bologna

Il progetto Allattami si occupa di raccogliere, trattare e ridistribuire il latte di diverse madri volontarie selezionate. Trasformando tante neomamme in balie a distanza e tanti bambini in fratelli di latte, nutriti dall'amore di un progetto di solidarietà. 
Un progetto impegnativo e indispensabile per regalare nuove speranze a tanti bambini nati troppo presto.
Sposta il cursore del mouse sul grafico (o immagine) per scoprire come il svolge l'intero processo, dalla selezione delle Mamme Donatrici alla donazione dei latte ai bimbi in reparto.

sep
Processo banca del latte Step 1

1

La selezione e l'inserimento delle Mamme Donatrici nel progetto Allattami viene seguito dai medici del Policlinico di Sant'Orsola, attraverso un'accurata anamnesi e una serie specifica di analisi cliniche. Una volta verificata l'idoneità fisica, la Mamma Donatrice riceve precise indicazioni sulla donazione.

2

I medici segnalano a Granarolo che la Mamma Donatrice a casa è pronta a donare il suo latte ad un altro bimbo.

3

Il latte donato viene prelevato direttamente a casa della Mamma Donatrice da un addetto Granarolo. Il trasporto del latte raccolto a domicilio avviene nel rispetto della "catena del freddo", in modo che il latte arrivi alla Banca ancora congelato.

4

Il latte raccolto viene portato presso l'avanzatissima Banca del Latte Umano Donato di Bologna che ha sede in prossimità dello stabilimento Granarolo. Qui viene pastorizzato per renderlo sicuro per il bimbo che lo riceverà e viene stoccato in congelatori dedicati.

5

Il latte pastorizzato della Mamma Donatrice viene prelevato dalla Banca del Latte Umano Donato solo una volta che il Policlinico di Sant'Orsola o l'Ospedale Maggiore ne fanno richiesta perché un bimbo prematuro ne ha bisogno.

6

I bambini nati prematuramente ricevono il latte donato dalla Mamma Donatrice, che viene informata tramite un sms.

Guarda le interviste delle mamme che sostengono il progetto